Il mondo dei trasporti è in continua evoluzione, su tutti i fronti: la tecnologia sempre più avanzata sta cambiando il modo di muoversi. Di pari passo vengono redatte nuove norme di sicurezza per auto e camion che verranno introdotte a partire dal 2022.

Riparazione dei pallets usati

A fine marzo 2019 l’Unione Europea e le società che si occupano di trasporto sono giunti a un accordo sul tema sicurezza stradale: nuovi dispositivi sui mezzi, per garantire al mondo dei trasporti di viaggiare con più cautela.

Su tutti spiccano l’inserimento della scatola nera nelle auto e camion, oltre a sistemi di frenata automatica d’emergenza e per mantenere il mezzo all’interno della carreggiata in situazioni di pericolo.

,Per i mezzi pesanti bisogna sottolineare l’inserimento di un sistema di riduzione dei punti cechi, permettendo agli autisti di avere la situazione ancor più sotto controllo.

La tecnologia al servizio della normativa sulla sicurezza

Sono sicuramente le più moderne novità la vera svolta per attuare il piano sicurezza:

  • l’ISA (intelligent speed assistant) è un software che, tramite una videocamera posizionata a bordo del mezzo, analizza la velocità del tratto stradale percorso. Nel caso in cui il limite fosse superato, il programma decelera, nonostante l’autista avrà comunque la scelta di non farlo;
  • Alcolock anche in Italia, ovvero il sistema di alcol test a bordo dei mezzi. Se il guidatore supererà il test, allora il motore potrà essere avviato;
  • ADAS (Advanced driver assistan system) su tutti i mezzi, ovvero un assistente alla guida che possa rilevare ostacoli, migliorare la retromarcia e il già utilizzato cruise control.

Le stime parlano chiaro: utilizzare la tecnologia potrà prevenire fino al 20% delle morti sulla strada. Dotando i guidatori di tutta l’assistenza possibile, si cerca di arginare gli errori degli stessi e di garantire una sicurezza maggiore.

Pin It on Pinterest

Share This