Il trasporto delle merci su strada rappresenta, ancora oggi, la miglior soluzione per spedizioni nazionali e internazionali: la capillarità della rete stradale, una pianificazione flessibile e accurata, unite a un maggiore controllo su tutti gli elementi della logistica permettono all’autotrasporto di essere leader nelle spedizioni. Ma come si sta muovendo il mondo per abbattere le emissioni dei mezzi?

Riduzione emissioni CO2

L’Unione Europea si è fatta carico di obiettivi ben precisi: entro il 2030 si vogliono abbattere le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera del 34%, per un trasporto più green e salvaguardare l’ambiente.

Gli standard ecologici sono sempre più alti e restrittivi, regolamentati da normative ferree atte a garantire il rispetto per l’ambiente mantenendo l’efficienza in ogni settore, sopratutto quello dei trasporti.

Per aiutare le aziende nel raggiungimento di quest’obiettivo, l’UE ha messo a disposizione un sistema di crediti e incentivi, andando a incoraggiare una transazione a tecnologie a basso impatto ambientale come il metano, il GPL e il GNL.

Inquinamento stradale: come possiamo abbatterlo?

Le ultime tecnologie nel settore sono il punto di partenza: come noi di GI.MA. TRANS e i nostri mezzi refrigerati alimentati totalmente a LNG, così il mondo dei trasporti deve trovare alternative per i propri mezzi.

Bisogna tenere conto che, nonostante le nuove politiche, il settore dei trasporti è sempre stato pioniere nell’innovare e nell’innovarsi: dal 1990 ad oggi, il consumo di carburante è sceso del 25%, dimostrando che il settore ha da sempre a cuore la questione ambientale.

Tutti devono impegnarsi per raggiungere l’obiettivo preposto, nonostante si presenti una strada difficile: gli investimenti sono alti ma sapranno ripagarsi nel tempo, sia economicamente che ecologicamente.

Il futuro dei trasporti parla chiaro: utilizzare mezzi alimentati totalmente a LNG (Liquefied Natural Gas), per abbattere le emissioni. Un futuro che si sviluppa già oggi, visto il sempre più alto numero di mezzi green in circolazione.

Pin It on Pinterest

Share This